La fiaba del sole

da | 7 Feb 2021

La fiaba del sole

Tempo di Lettura: 4 minuti

Nella fiaba che vi presento, dal titolo «La fiaba del sole», scritta nel corso di un laboratorio di evoluzione personale con le tecniche artistiche e narrative del Metodo Autobiografico Creativo, l’autore, Flavio Massaro, ci mostra come, in una comunità, la presenza più o meno diffusa della fiducia abbia sempre delle profonde ripercussioni e ricadute sociali. Nel villaggio di Mirandolina, la protagonista del racconto, tutti sospettavano di tutti. La fame e la povertà, ma soprattutto la diffidenza e il rancore avevano preso il sopravvento. Il lieto fine giunge grazie al minatore LUCIO che, essendo l’unico nel villaggio ad aver conservato ancora fiducia e disponibilità, riesce a risolvere l’enigma della misteriosa vegliarda Golconda: «È la MELA, il MALE a vocali invertite!»

LA FIABA DEL SOLE

C’era una volta una fanciulla di nome Mirandolina che si preoccupava per il suo villaggio oppresso dalla fame, dalla povertà e dalla diffidenza. Chiese aiuto allo gnomo Savius che gli suggerì di andare dal minatore Lucio. Lungo il tragitto Lucio incontrò una maga che gli propose un enigma. Lui scavò nella terra fino ad arrivare quasi al centro ma non trovò niente. A un certo punto si spense la luce e da ciò capì l’origine del mondo, cioè il sole, quindi tornò in superficie. Qui incontrò un omino di nome Darko con un’enorme mela. Così insieme a Mirandolina fece una grande torta da dividere con gli abitanti del villaggio e vissero tutti felici e contenti.

SOLE: “Voglio raccontarvi una storia bellissima! Direi… luminosa! Di più… solare!”

C’era una volta, in un paese lontano lontano, una ragazza simpatica e carina di nome Colombina… Ehm, no! Scusate: Palombina! … Ma che smemorato che sono: avrò preso un colpo di SOLE, cioè … di me stesso! … Uff… che caldo! Ah, sì, ora ricordo: MIRANDOLINA!

Mirandolina era molto preoccupata per i suoi compaesani. Infatti, il villaggio era oppresso dalla fame e dalla povertà, ma soprattutto dalla diffidenza. Tutti sospettavano di tutti e il rancore sembrava ormai aver preso il sopravvento.

Mirandolina era abituata ad affrontare ogni problema con il lavoro: si rimboccava le maniche e con il sudore della fronte superava ogni ostacolo.

Questa volta, però, il problema era troppo grande per lei, così decise di chiedere aiuto allo gnomo SAVIUS, che, seduto su un fungo, osservava tutto e tutti e aveva sempre un consiglio da regalare.

Savius le suggerì di rivolgersi al minatore LUCIO, l’unico del villaggio ad aver conservato fiducia e disponibilità.

Mirandolina, allora, andò dal buon Lucio, che non si fece ripetere due volte la richiesta d’aiuto: «Non ti preoccupare, Mirandolina» disse «Ce la faremo unendo le forze! Anzi, parto subito alla ricerca d’aiuto al villaggio vicino».

Cammina cammina cammina cammina, Lucio incontrò una strana vecchina, magra ossuta e tutt’altro che tonda: il suo nome era GOLCONDA.

Clicca qui e

La misteriosa vegliarda, molto astuta e tutt’altro che tarda, gli lanciò una sfida e gli propose un enigma:

L’UMANITÀ HA INGANNATO

E LE TENEBRE CI HA DATO.

SE LE VOCALI INVERTIRAI,

IL MALE SCONFIGGERAI.

CERCA BENE, MA NON TROPPO IN FONDO

E VAI ALL’ORIGINE DEL MONDO!

Lucio si lambiccava il cervello: «Acciderbocaspiteronzola! Che … BIIIP … di compito mi è stato assegnato!? Speriamo di trovare qualche aiuto».

Sulla strada, vide muoversi qualcosa: un’ombra! Decise di seguirla, ma vedeva che tendeva a scomparire dietro un albero. Poi, quando sembrava averla raggiunta, l’ombra era già dietro l’albero successivo… Solo quando si trovò nel fitto del bosco, l’ombra si materializzò e si rivelò essere un’orrida creatura mostruosa: un ORCO MANGIA-TOPI! «Non farti ingannare» disse l’orco DARKO, con la sua voce rauca e cavernosa, che avrebbe fatto tremare un esercito. «So già quale enigma ti ha proposto Golconda. Ricorda la Bibbia: fu il serpente a ingannare l’umanità e i serpenti si nascondono sotto terra. Inoltre, è nel centro della Terra che troverai l’origine del mondo

Lucio si fece subito convincere e, senza pensarci su un attimo, mise mano alla pala. Scava scava scava scava, Lucio scese giù per chilometri, creando un cunicolo che lo portò al cuore stesso della Terra. Ormai Lucio aveva quasi toccato… il magma, quando si accorse di non aver trovato né serpenti, né serpentelli, né vermetti! Nulla di nulla!

«Per fortuna riesco a vedere ogni cosa grazie alla candela che porto sempre sul cappello!» esclamò Lucio. Ma non fece in tempo a finire la frase, che la candela si spense all’improvviso, lasciandolo nell’oscurità.

Lucio si vide perso proprio allora: «Ci mancava solo questa: perdere la luce, che è la cosa più IMPORTANTE! … Ma che dico? La luce è l’origine di tutto!» E gli sovvenne l’enigma: «L’origine del mondo è il Sole, che dà la vita!».

Proprio allora vide un barlume in alto e lo seguì, risalendo su per il cunicolo. Proprio all’uscita, proprio nel punto dove aveva lasciato Darko, incontrò un omino con un’enorme mela in mano: «Ciao, sono messer AMELINO! Complimenti! Hai risolto QUASI tutto l’enigma!» disse protendendo il frutto verso Lucio.

La visione della mela fu per Lucio una vera ILLUMINAZIONE:

SE LE VOCALI INVERTIRAI,

IL MALE SCONFIGGERAI.

«È la MELA, il MALE a vocali invertite!» Con il … melone tra le braccia, Lucio corse a perdifiato da Mirandolina, che sfruttò … il frutto per preparare una SUPERMEGACROSTATA, con cui sfamò l’intero villaggio.

A ogni boccone della buona crostata, i paesani divennero sempre più buoni e alla fine, tutti insieme, i personaggi della storia impararono a … banchettare in compagnia!

… Ah sì: E VISSERO FELICI E CONTENTI!

Firmato IL SOLE

Clicca qui e

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

CHIAMA SUBITO IL 0832601223 O IL 3887224281

Dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00.
Referente progetto: Dott.ssa Ilenia Spedicato

CHIAMA SUBITO IL 0832601223 O IL 3887224281

Dal lunedì al venerdì,
dalle 9:00 alle 17:00.
Referente progetto:
Dott.ssa Ilenia Spedicato

Compila questo modulo con i tuoi dati ed indica un orario in cui preferisci essere ricontattato.

I nostri operatori sono a tua disposizione per fornirti tutte le informazioni necessarie.

    Orario preferito per essere contattati telefonicamente

    09:00 - 10:0010:00 - 11:0011:00 - 12:0012:00 - 13:0013:00 - 14:0014:00 - 15:0015:00 - 16:0016:00 - 17:00

    Ho preso visione e accetto l'Informativa sulla Privacy